apuan alps unesco global geopark

 

apuanegeopark.it

   

 


 

14░ Congresso dei Geoparchi Europei
40░ Meeting del Comitato di Coordinamento dell'EGN

Ponta Delgada, Azzorre (Portogallo), 5 - 9 Settembre 2017

 

     

 

 

 

 

 

FOTOCRONACA

 

 

   

 


 

Martedý 05.09.2017

"Nove isole - Un Geoparco", questo Ŕ lo slogan delle Azzorre: piccole terre di fuoco e di acqua, quasi a metÓ strada tra Europa ed America ... Vulcani addormentati con un mantello verde in ogni stagione ... e "l'Atlantico immenso di fronte" ...

 

 
 

Martedý 05.09.2017

Il Meeting e la Conferenza dei Geoparchi europei si svolgono a Ponta Delgada, la pi¨ importante cittÓ dell'isola di S. Miguel.
Diversi palazzi e chiese di questo centro mostrano linee architettoniche e elementi in stile manuelino.
La principale pietra da costruzione Ŕ il basalto nero.

 

 


 

Martedý 05.09.2017

Il Comitato consultivo dell'EGN svolge il proprio lavoro nel corso del primo giono. ╚ anche la prima volta per Alessia Amorfini.
 

 

 


 

Mercoledý 06.09.2017

Tutto il secondo giorno Ŕ dedicato al 40░ Meeting del Comitato di coordinamento dell'EGN, a cui partecipano i rappresentanti di 70 Geoparchi provenienti da 23 Paesi europei.

 


 

Giovedý 07.09.2017

La cerimonia di apertura della 14░ Conferenza dei Geoparchi europei ha luogo nel Centro congressuale e culturale del "Teatro Micaelense".
Il titolo della Conferenza Ŕ "Geoparchi: percorsi di turismo sostenibile per lo sviluppo".

 


 

Giovedý 07.09.2017

Il primo momento della Cerimonia d'apertura prevede i saluti e i messaggi di benvenuto di Luis Botelho (Presidente del Geoparco globale UNESCO delle Azzorre), Nickolas Zouros (Coordinatore dell'EGN e GGN), Patrick Mc Keever (Segretario dell'IGGP-UNESCO), Ana Martinho (membro della Commissione Nazionale Portoghese per l'UNESCO) e Vasco Cordeiro (Presidente del Governo delle Azzorre).

 

 


 

Giovedý 07.09.2017

Un intermezzo musicale del "Conservatˇrio Regional de Ponta Delgada" con la musica tradizionale e popolare del luogo, che comprende anche un "Inno" composto per il Geoparco globale UNESCO delle Azzorre: "Ilhas de Bruma".

 


 

Giovedý 07.09.2017

Tony Ramsay e SalomŔ Menezes sono i moderatori della sessione pomeridiana sul tema "Educazione, consapevolezza pubblica e comunicazione".

 


 

Giovedý 07.09.2017

Alessia Amorfini presenta il proprio intervento, "progetto Rains & Ruins, uno strumento didattico del Geoparco globale UNESCO delle Alpi Apuane (Italia) per la riduzione del rischio di disastri", anche per conto di Antonio Bartelletti e Giuseppe Ottria.

 


 

Giovedý 07.09.2017

Aniello Aloia (Coordinatore dei Geoparchi italiani) durante la sua animata presentazione sul "Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni: esempio di turismo sostenibile e di multidesignazione di label  UNESCO (WHS, M & B, Geopark, Dieta Mediterranea)", con Domenico Guida come co-autore.

 


 

Giovedý 07.09.2017

La sessione I-Poster con Giuseppe Ottria (sulla destra), durante la sua illustrazione dei geositi strutturali nelle Alpi Apuane. Il titolo del poster digitale Ŕ "Aggiornamento dell'inventario dei geositi del Geoparco globale UNESCO Global Geopark (Italia): tre nuovi geositi strutturali in rocce metamorfiche". I co-autori sono Alessia Amorfini, Antonio Bartelletti, Maria Cristina Giovagnoli.

 


 

Giovedý 07.09.2017

Marco Firpo (al centro dell'immagine) presenta il proprio poster "Promuovere e conservare il patrimonio paleontologico nel Geoparco globale UNESCO del Beigua (Regione Liguria - Italia nord-occidentale). Co-autori sono Maria Cristina Bonci, Maurizio Burlando, Lorenza Ghisu e Eleni Lutaj.

 


 

Giovedý 07.09.2017

Maurizio Burlando durante il proprio intervento su "Azioni di rete per sviluppare e supportare il turismo sostenibile nel Geoparco globale UNESCO del Beigua (Regione Liguria - Italia nord-occidentale).

 


 

Giovedý 07.09.2017

Apertura della (Geo)Fiera Azzorre 2017 nel  PavilhŃo do Mar, in prossimitÓ del porto di Ponta Delgada, per promuovere il geoturismo europeo.

 


 

Giovedý 07.09.2017

Diversi rappresentanti dei Geoparchi italiani posano con Patrick Mc Keever nello stand nazionale.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Escursione in pullman di metÓ Congresso nell'Isola di S.  Miguel tra caldere e laghi vulcanici.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Prima tappa al villaggio di Furnas all'interno della caldera vulcanica di Furnas.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Questo importante geosito ospita un campo fumarolico particolarmente attivo. Il colore giallo dell'acqua Ŕ dovuto alla cottura all'interno del mays.

 


 

Venerdý 08.09.2017

La guida del Geoparco spiega la formazione e l'evoluzione dell'isola di S. Miguel in conseguenza dell'attivitÓ effusiva di diversi sistemi vulcanici.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Seconda tappa dell'escursione presso il lago di Furnas e la sua area geotermale.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Su questi minuscoli vulcani di terra, gli abitanti del villaggio cucinano una vera specialitÓ dell'isola - "Cozido das Furnas" - uno stufato di carne cotto usando il calore naturale del campo fumarolico.
 

 


 

Venerdý 08.09.2017

Terza tappa al punto panoramico di Pico do Ferro, dove si pu˛ dominare la caldera vulcanica di Furnas (una depressione di 8 x 5,6 km), il suo lago e il sito di due eruzioni in tempi storici (circa 1444 e 1630).

 


 

Venerdý 08.09.2017

Clima e suolo of S. Miguel favoriscono la coltivazione della camelia da tŔ.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Quarta tappa al geosito Caldeira Velha, un'altra area geotermale con una sorgente calda e uno stagno di fango gorgogliante.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Un paesaggio tropicale di vegetazione esotica lussureggiante, quasi Carbonifera, con molte felci arboree d'Australia (Cyathea cooperi) lungo il torrente.
 

 


 

Venerdý 08.09.2017

Piante endemiche - come l'edera delle Azzorre (Hedera azorican) - vivono nel sottosuolo ombroso della foresta di laurifille.
 

 


 

Venerdý 08.09.2017

Il suggestivo paesaggio della caldera vulcanica di Fogo, la pi¨ giovane e pi¨ piccola di quest'isola (3,4 x 2,2 km) con il Lagoa do Fogo all'interno.

 


 

Venerdý 08.09.2017

Le pendici erbose di questa caldera sono spesso coperte da cuscini di Sfagno.

 


 

Venerdý 08.09.2017

la consueta foto di gruppo alla fine dell'escursione in campagna
.

 


 

Sabato 09.09.2017

Ultimo giorno della Conferenza al
Centro congressuale e culturale del "Teatro Micaelense". Il programma propone ancora interventi e lezioni.
Violet MasÚ presenta "MobilitÓ sostenibile", un contibuto scritto insieme a Joseph MasÚ e Matteo Viviani.

 


 

Sabato 09.09.2017

Il clou della giornata Ŕ il workshop "Georischi nei Geoparchi". Charalampos Fassoulas - catalizzatore dell'omonimo gruppo di lavoro - introduce l'argomento con il suo contributo "Costruire Geoparchi resilienti in Europa".

 


 

Sabato 09.09.2017

Alessia Amorfini propone di sviluppare ulteriormente gli strumenti didattici del progetto "Rains & Ruins" - promosso nelle Alpi Apuane - attraverso un metodo induttivo, confrontando il lavoro svolto in questo Geoparco con le esperienze provenienti da altri Geoparchi.
Il titolo di tale proposta Ŕ "Dai Geoparchi al Globo: una visione comune del rischio di alluvioni attraverso un approccio induttivo".

 

 

 


 

Sabato 09.09.2017

Edoardo Dellarole parla su "Pericoli naturali e cambiamenti climatici: esperienze dal Sesia-Val Grande UGG".

 


 

Sabato 09.09.2017

Il tavolo dei relatori del workshop. Da sinistra a destra: Edoardo Dellarole, Alessia Amorfini, Nickolas Zouros e Charalampos Fassoulas.

 


 

Sabato 09.09.2017

La presentazione dell'ottava Conferenza internazione dei Geoparchi globali UNESCO, in programma dall'8 al 14 Settembre 2018 nell'Adamello Brenta UNESCO Global Geopark: ...immagini delle Dolomiti e parole di Joseph e Violet MasŔ.

 


 

Sabato 09.09.2017

Il premio della rivalidazione 2016
Ŕ consegnato a Fausto Amico (Rocca di Cerere UNESCO Global Geopark).

 


 

Sabato 09.09.2017

Stesso premio a Maurizio Burlando e Marco Firpo (Beigua UNESCO Global Geopark).

 


 

Sabato 09.09.2017

L'ultima consegna di questo premio a Joseph e Violet MasŔ (Adamello Brenta UNESCO Global Geopark). 

 


 

Sabato 09.09.2017

L'immagine finale Ŕ dedicata al geosito di Ponta da Ferraria, un'area protetta riconosciuta in ragione della sua geodiversitÓ e di un notevole patrimonio geologico.
Questo luogo Ŕ un po' il simbolo dell'arcipelago delle Azzorre. I segni dell'ultima eruzione del 1140 sono ancora chiaramente visibili. Nel 1811, a pochi chilometri da Ponta da Ferraria, un'eruzione vulcanic sottomarina form˛ una piccola isola: ilha sabrina. In poco tempo, fu completamente distrutta dall'erosione marina.

 


 
 

 

torna alla pagina principale dei Convegni

 

 


home  |  news  |  geopark  |  geosites  |  geotourism  |  geology  |  conferences  |  egn week  |  museums  |  apuangeolab  |  education  |  documents  |  photogallery  |  guestbook